domenica 14 febbraio 2010

Koeln

di Adamo Musella

Presentazione

È candida …è eterea l’atmosfera che si è creata….sembra un sogno, ma a rallentatore…
Bianco il paesaggio coperto di neve, bianco l’abito della sposa,
… la purezza ed il candore che accompagna questo evento, si evidenzia nelle guance rosse della sposa….nella sorpresa del l’uomo che aspetta…
Un sogno atteso, un sogno meditato…che si materializza…ma la felicità è sapere che questo momento così bello altro non è che “battito”, un “assaggio” di una vita meravigliosa.

Rossella


Gitano i tuoi passi
erano su cammini innevati.

Lei era sposa
di bianco adornata.

Gitano la tua sorpresa
era a quella finestra.

Lei era donna
nel viso arrossita.

Gitano il tuo sguardo
era lungo il palco.

Lei era attrice
dall'accento suadente.

Gitano la tua curiosità
era scritta su carta.

Lei era materializzazione
di una riflessione.

Gitano i tuoi paragoni
erano con i tempi passati.

Lei era colta
figlia di Agrippina.

Gitano il tuo sospiro
era nell'imbarazzo.

Lei era un battito
di un desiderio manifesto.


4 clicca per lasciare un commento:

Anonimo ha detto...

gitana poesia:-) Mi è piaciuta, l'Adamo...

Anonimo ha detto...

ma cosa vuol dire koeln? "colta figlia di agrippina?" c'è sempre una prondatristezza nelle poesie di Musella

Adamo ha detto...

Questo gitano muove sempre nuovi passi.

Adamo ha detto...

Triste? dovremo girare al gitano e alla sua lei la domanda.