sabato 5 dicembre 2009

Luce del Natale

di Adamo Musella





Ho fatto un sacco di domande
mi hanno detto che devo imparare la poesia
mi hanno detto che potrò aspettare fino a tardi
mi hanno detto che qualcuno verrà a trovarmi
mi hanno detto altro ancora
ma io non ho capito
e a me non interessa.


Io ho voglia di vedere Nunzio,
con lui batto il ferro in officina


ho voglia di vedere Alessandro,
con lui gioco a fare il soldato


ho voglia di vedere Tommaso,
con lui vado a far domande sul mondo


ho voglia di vedere Angela,
con lei coltivo la terra


ho voglia di vedere Lucia,
con lei studio cose nuove


ho voglia di vedere Elisabetta,
con lei sto in mezzo ai poveri.


Ho voglia di stare tutti assieme
a formare una lunga catena
dove anche tu devi esserci
per sorridere
per cantare
per credere nella luce.


Creative Commons License
Luce del Natale by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: up go the lights by mccun934 is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

sabato 21 novembre 2009

Lettrice

di Adamo Musella

Presentazione

Un pensiero fatto di vento, si trasforma improvvisamente in tratto leggero di penna che armoniosamente traccia la giusta direzione, il giusto disegno. E le parole, appena nate, cadono come nuvole bianche su un foglio di cielo.

Carla Paolisso


Poesia

Il poeta suggeriva
la penna reclamava,
la parole vedevano la luce.


Tu attendi,
neonate
adagiate
su bianco.

E le sue
erano figlie docili
e le sue
erano voci ansiose.

Tu leggi,
parole
trasformate
in versi.

a Nadia

Creative Commons License
Lettrice by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Julia Martinz by
Roland Ster is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

mercoledì 4 novembre 2009

La Patata

di Adamo Musella





Nasce da terra,
cresciuta la portiamo alla luce
sporca la gettiamo d'acqua
ruvida la peliamo tutta
grossa la dividiamo,
maculata la mettiamo a mollo
bagnata l'asciughiamo attorno
asciutta, la passiamo d'olio
cruda la placchiamo in forno
bianca l'adoriamo,
bollente la teniamo in sosta
calda, la gustiamo in bocca.




Creative Commons License
La patata by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Jornadas Gastronómicas de la patata by El Aderezo - Blog de Cocina is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

martedì 6 ottobre 2009

Nella direzione giusta

di Adamo Musella




In basso
piccole parole,

dall'alto
io ascolto.

a Terry

Creative Commons License
Nella direzione giusta by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Direction by
wasabicube is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

domenica 20 settembre 2009

Immortalis

di Adamo Musella

Presentazione

Leggendo e rileggendo la tua splendida opera
Immagini mi appaiono come un sussulto,
un lampo, un fremito, quasi una visione … all’improvviso sono nel passato ….
epoche antiche, paesaggi semplici e sconfinati,
guerrieri pieni di passione … armati, assetati di vittoria,
contro altri guerrieri pieni di passione,
anch’essi armati
anch’essi assetati di vittoria ….
Passione contro passione,
armi contro armi,
uomo contro uomo … che senso ha distruggere la vita,
quando essa avrà sempre il sopravvento …
l’uomo ha sempre bisogno dell’uomo … per essere Re ,
Re di sé stesso, Re della propria gente, Re della propria città …. come un tempo fu Uruk.

Rossella D'amore

Poesia

Uomo
donato dal Cielo
riponi la spada
e ferma il passo

è inutile
sperare ancora,
la notte
seguirà
al giorno

e tu conterai
granello
dopo granello
ritornando Re
nella città
di Uruk.

venerdì 18 settembre 2009

Appartenenza

di Adamo Musella



Preziosa come l'aria
ti ritrovo rara

come nel deserto


in cui ascolto parole
specchio del tuo sguardo,

ovunque mi giri


ed è ruotando
ritrovandoti


che ti perdo
ancora una volta,

la solita

volta

in un segno di pelle
che giunge dentro

scavando solchi

nell'animo ancor pieno

di te,

che ricordo

amore.


[un dono inatteso, una luce nei mie occhi, Alessandra una fonte per la mia ispirazione in questa notte]


Creative Commons License
Appartenenza by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.


Creative Commons License
Photo: Sahara - erg occidental by tomichill is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

lunedì 7 settembre 2009

Sumera

di Adamo Musella

Presentazione (ovvero presensazione)

Sumera.… colei che appartiene al popolo che inventò la scrittura, e la scrittura è un’arte. Una Regina, una Principessa eroica, una Dea mortale, una Fata, una Guerriera o semplicemente una Donna. Una presenza femminile che genera e garantisce l’ispirazione poetica, che può essere vicina e allo stesso tempo lontana, ma pur sempre presente. È la Musa ispiratrice della poesia del Poeta. Con la poesia Lui riesce a mettere su carta e lasciare traccia di ciò che prova, ciò che la sua Donna gli trasmette: sensazioni, emozioni, colori, sogni, desideri, speranze ed immagini uniche ed irripetibili che non possono essere pronunciate perché potrebbero essere incomprese, condizionate… Non tutto è trasmissibile attraverso la parola, il pensiero appartiene al cuore e alla mente. Queste sensazioni le attinge dal passato e dal presente e le rivive all’infinito, poiché la poesia fissa il ricordo in modo indelebile, permanente nella memoria. Così, cinquemila anni dopo i Sumeri, nulla è cambiato nello scrivere di chi non si limita a pensare e parlare, ma a trasferire i sentimenti parlati e trascritti nei versi. Con la magia dei versi tutto si può fare: esprimere, incantare, illudere, (far) sognare, raccontare, ricordare… tutto è racchiuso lì. Il Poeta ha la consapevolezza dell’esistenza della sua Donna “Ecco fortuna esisti, sei presente!”, della sua Musa ispiratrice a cui non vuole rinunciare.

Roberta




Poesia

Un pensiero
diviene figlio
di te,
ho bisogno di un ricordo

non mi allieta
parlarne
temo lo scempio,
passaggio di bocca
in bocca.

Ecco fortuna
esisti,
sei presente!

Non vado oltre
scrivo,
materializzo
i segni.

I tuoi
giunti da Uruk.

Creative Commons License

Sumera by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: صنعاء /Sana'a(Yemen) by eesti is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.



giovedì 27 agosto 2009

Vivere nell'amore dell'assenza

di Adamo Musella


Magnifica stagione
luce e calore sulla pelle
raggi primaverili
si legano ai tuoi occhi
delineando la dolcezza
dei tuoi pensieri
che cadono caldi
sopra il velo
che separa spirito e corpo
in una dissolvenza di infiniti colori
che turbano il tuo volto
e di diamanti avvolgono il tuo sorriso
sfumato in questa penombra
che pennella segni
e raffinate mezze tinte
sospese nell'ora del giorno
in cui la mia mente
naviga sognante per onde
dove nessun rimpianto trattiene le catene
della tua assenza
che mai son paga
di cercare in ogni dove
amara constatazione
che raccolgo sulla strada
rossa di sangue
che anima la nostra vita
stretta tra le mani
come quando spersi
stringevamo quelle di nostra madre
sul cuore e nel petto
come spine di rosa
che graffiano profondi solchi
e che dolci accarezzano i nostri sogni
tra tempeste e poesie
fino e quando voci e parole
i tuoi versi ora veleggiano
su acque calme
senza meta
e nessuna ragione
dove io solo comprendo
e sento i tuoi battiti
all'unisono con le tue accorse
fino alle mie tempie
come riflessi vocali
a un sospirato desiderio
di averti accanto


alla musa che non vuole essere nominata

Creative Commons License
Vivere nell'amore dell'assenza by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Licenza Creative Commons
Quadro: l'assenzio by Antonio Orelli is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.



mercoledì 22 luglio 2009

Parlando di lei

di Adamo Musella





Ho camminato molto
e d'allora rifiuto aghi e venti
accompagnandomi con alate creature
i tuoi fedeli ambasciatori
che offrirono fiori alle mie mani
vento al mio corpo
pioggia alla mia terra
divenuta culla del mio canto
che a parole lente intono a te
cui posso confidare il mio segreto
su di lei che è alta in stile
quanto la sua altezza
dei sui occhi profondi
belli quanto inquieti
del suo sorriso contagioso
sperso come neve nei giorni d'inverno
di lei che sa amare a rime nuove
identico a come quando morde
assaporando sangue e sentimento
di lei voce lontana
quanto vicina nel ricordo
che a te mia Stella lenta
voglio affidare
per far giungere
fino a lei
prima che tu smetta
di venirmi in sogno.


A Tais


Creative Commons License
Parlando di lei by Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Silhouette de femme by Yann Seitek is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.

A luci spente

di Sabrina e Adamo Musella


Mi avvolge un nuovo sogno
col suo profumo di primavera
pelle di luna accarezzata da una Stella
cerco tra le luci dell'infinito
la scia delle tue ali.
Dimenticherò le ferite
quelle che un tempo
avevano ucciso la mia anima
ridarò forza ai miei sogni
che voleranno fino al cielo
e di nuovo il mio cuore libererà poesia
e la mia anima si colorerà d'azzurro.
Diventerò parole
che diranno di te
che unisci tutto
scomparendo nel mio desiderio
che stanotte chiamerò
amore fino a quando
il risveglio mi mostrerà
i segni del tuo leggero sonno
consumato accanto al mio
in cerca di pensieri
che vorrei ripetere
di nuovo prima ancora
che la notte ritorni.

Creative Commons License
A luci spente by Sabrina e Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: North Narrabeen Rock Pool Before Dawn by brentbat is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.

La sorpresa

di Laura C. e Adamo Musella


È luce di lucciola
oppure è lacrima di brina
forse è di fata
semplicemente scorre sul viso
di quell'angelo dagli occhi di bimba
che lascia orme lievi lungo la spiaggia
segni per viaggiatori ed amanti.

Dona ristoro ad anime in pena
segna il tempo dell'acqua e
delle sue forme nascenti
porta il sale e la spina più audace
suona come musica crescente
rotolando tra rovi e corolle
tra monti e spiagge
tra solchi e mari
tra oasi e dune
perdendosi tra cieli e piume
sorelle di vento che sussurrano
canzoni in tono di cuore
litigando con ragione
per accendere il fuoco nell'anima.

Diviene dita sulle nostre labbra
che mai più avranno bisogno di parole
ascolteranno l'unico messaggio
il silenzio d'un puro cuore
centro e motore di sentimenti andanti
fino a scuoterci dal torpore
ricordandoci che l'inverno è oramai passato
nella stagione calda d'amore.

Creative Commons License
La sorpresa by Laura C. e Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: on a rainy night in Berlin by sunside is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.

lunedì 22 giugno 2009

Sogno dai sapori lontani

di Angelica e Adamo Musella


Sconfino dai tuoi occhi,
oltrepasso i confini della tua bocca arsa.
Ergeremo le nostre mani,
nella pergamena arrotolata
delle nostre anime inquiete,
il nudo pensiero si farà luce
per poi diventare carne.
Il tuo battito viaggia insieme al mio,
lascia che baci il tuo petto immortale,
soglia della mia non morte.
Lasciami girare ancora nel tuo sangue caldo,
vivrò ardendo godendo dell’attimo.
Tienimi tra le tue gambe,
scaldami i seni con i tuoi sospiri irrefrenabili,
disegna con i tuoi polpastrelli alati
l’alcova segreta sul mio morbido ventre,
non lasciare che la polvere tappezzi il sogno.
Non permetteremo a parassiti famelici,
di divorare l’azzurro ricordo
in cui ci rifuggiamo
spogliandoci della ragione
nelle più forte emozioni dei sensi
offuscati al fumo eterno
plagiati al piacere
divorati dal desiderio.
Sono attimi forse secoli
la mente non conta
il cuore suona all’impazzata
ci violenta la carne
sono sospiri senza parole
cediamo all’istinto
dentro di noi un solo respiro
le mani calde appassionate
trovano il centro
placano il fuoco.
I nostri corpi confusi
in confini che sfumano
oramai uniti nel vortice
percepiscono la fine della paura
in un coro venuto da dentro
che esplode in un fremito
di un canto meraviglioso
puro piacere al presente
frutto di un sogno dai sapori lontani.

Creative Commons License
Sogno dai sapori lontani by Angelica e Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Farewell India - The Taj Mahal by Stuck in Customs is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported License.

giovedì 11 giugno 2009

Celtica

di Monica Bartucci e Adamo Musella




Ti ho scritto un canto
in cui ogni parola mi parla di te
che sei essenza
in un lieve passaggio di vita
consumato in attimi
che conto eterni
sapendo che il ricordo
è il primo atto
a che il desiderio
divenga espressione
di un sogno giovanile
di quando echi di risate
sovrastavano i passi
che anticipavano la tua immagine
prima ancora che tu apparissi
a porgere la sedia al sentimento
per scaldarsi al fuoco
dopo il lungo viaggio
che mi ha concesso
di liberare l'anima mia
perchè ti raggiunga
e ti sussurri di me
musica antica
che ho voglia di ritrovarti ancora

Creative Commons License
Celtica by Monica Bartucci e Adamo Musella is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Creative Commons License
Photo: Memory of Ireland ( please view on black ) by janusz l is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.